• lanottolarivista

Come sono i bambini?


Esiste un solo modo per descrivere i bambini? Oppure sono presenti mille sfaccettature?


I bambini cambiano le loro abitudini e i loro comportamenti? Oppure sono sempre uguali nel corso del tempo?


La letteratura prova a rispondere a queste domande attraverso parole e immagini.


Matteo Fumagalli ci accompagna alla scoperta di quattro libri illustrati che si sono cimentati in questa impresa.



Pierino Porcospino

di Heinrich Hoffmann, Hoepli editore

Pubblicato nel 1845, "Pierino Porcospino" è una raccolta di filastrocche splendidamente illustrata da Heinrich Hoffmann ed è rimasta nell’immaginario come un originale esempio di pedagogia, scatenando numerose parodie, citazioni e riferimenti culturali (soprattutto in Nord Europa, dove il testo ebbe uno strepitoso successo).

Oggi gli insegnamenti morali del libro rimangono relegati a un tempo passato, ma il fascino e la forza delle illustrazioni colpisce tutt'ora.

Che Tim Burton abbia preso ispirazione anche da qui?

Chi sono io?

di Gianni Rodari, Giulio Einaudi editore


Gianni Rodari è un punto di riferimento nella letteratura dedicata all’infanzia.

"Chi sono io?" è forse uno tra i suoi testi meno noti ma, allo stesso tempo, offre un prezioso spiraglio nella sua poetica e nella sua sensibilità verso i più piccoli. "L’esplorazione degli insiemi di cui fa parte un bambino è eccitante." scriveva Rodari. "Egli scopre di essere figlio, nipote, fratello, amico, pedone, ciclista, lettore, scolaro, calciatore: scopre, cioè,i molteplici legami col mondo."

Ed è proprio quello che succede al protagonista di questo libro: una domanda, quella che ogni essere umano sin da bambino si pone, può portare a molteplici risposte che costituiscono un’identità complessa e stratificata, nata da tutti i legami che costruiamo in vita.

Che cos'è un bambino?

di Beatrice Alemagna, Topipittori

Il libro di Beatrice Alemagna "Che cos'è un bambino?" è un volume preziosamente illustrato che s’interroga filosoficamente sull’infanzia e sulle sue sfaccettature: fragilità, speranza, gioia.

I bambini sono come spugne, assorbono tutto: le brutte idee, le paure degli altri, il malumore altrui.

Una riflessione potente e delicata che, partendo dal bambino, riflette sull’essenza dell’intera umanità.

Ingrandimenti

di Walter Benjamin, Else



"Ingrandimenti" è volume spettacolare che offre una serie di ritratti sull'infanzia, illustrati in serigrafia a tre colori da Gabriella Giandelli.

Un libro visionario che tratta un universo infantile a volte senza controllo, ricordando anche le sfumature cupe che possono apparire persino inquietanti al mondo degli adulti: dai vizi alle ansie, passando per piccole ossessioni.

L'opera è stata pubblicata in 500 copie numerate e ognuna comprende una serigrafia originale.



L'autore

Sono Matteo Fumagalli, mi occupo di promozione della lettura, lavorando sia su un personale canale youtube, che attualmente conta 97.000 iscritti, sia come responsabile della comunicazione social e web de "L'ippocampo edizioni". Parallelamente sono docente di Digital Video al biennio di graphic design in NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

Account instragram: matteo_fumagalli92

logo-nottola-nero-def.png
La Nottola Rivista ©, 2018 All rights reserved.