• lanottolarivista

Colorciclamino

Oggi è con me Laura Lertua di Colorciclamino.


Nottola: Ciao Laura. Chi sei? Presentati ai lettori.


Colorciclamino: Ciao, che piacere questa intervista, sono una ragazza di Piacenza (mi piace chiamarmi ragazza, mi chiamerò ragazza anche a 80 anni), adoro cucire pupazzi, e lo faccio perché amo ritrovare l'innocenza e la spensieratezza di quando ero bimba…



N: Hai realizzato la mia versione in carne e ossa, o per meglio dire in cotone e ovatta. Come è stato mettermi alla luce?


C: Sei nata in un pomeriggio d'estate, ero in campagna, nella mia piccola casetta, e tagliuzzando, assemblando e guardando il paesaggio verde fuori dalla finestra... eccoti, sei arrivata tu, vispa e pronta a volare.



N: Quale tecnica, o tecniche, preferisci utilizzare? Hai dei soggetti preferiti (animali, oggetti)?


C: La tecnica che mi riesce meglio, è quella della fantasia. Immagino il pupazzo finito in tutte le sue parti, creo un cartamodello, lo ritaglio e poi lo riporto su stoffa, unendo infine ogni piccolo pezzo.

Ti devo confessare una cosa, sono tutti speciali per me, quando ho terminato di cucirli, non vorrei più staccarmi da loro ma poi, dopo averli salutati e fatto mille raccomandazioni, li lascio liberi di correre nelle loro nuove case.


N: Ti piace sperimentare mentre lavori? O preferisci rimanere in zone di comfort?


C: Ma, per sperimentare, cosa intendi? Se potrebbe piacermi cucire su un albero? Si, sarebbe bellissimo, però mi servirebbe una casetta sui rami, quindi, in mancanza di quella, mi piace tantissimo cucire nel mio confort casalingo, sentir scoppietare la stufa a legna d'inverno, e ascoltare gli uccellini che cinguettano d'estate, io adoro stare in casa, è il mio nido.


N: Quali sono gli artisti che ti influenzano maggiormente? E quali opere (statue, illustrazioni, quadri, libri, etc…)?


C: Mi piace e mi ispira tutto ciò che mi rende felice, che mi catapulta in mondi lontani, che mi fa sentire profumi e belle sensazioni, mi piacciono tanto i disegni e la fantasia di Helen Beatrix Potter, il mondo di Sarah Kay, i libri di Laura Ingalls Wilder "La casa nella prateria", e poi, ti potrà sembrare strano, ma anche "Don Camillo" di Guareschi, mi rilassa e mi fa sognare.



N: Vuoi parlarci di qualche progetto futuro?


C: Il mio progetto futuro?

Far parlare tutti i pupazzi che realizzo, dici che ce la posso fare? Con te, ci sono riuscita e mi stai dando tante soddisfazioni.


N: Laura, ti ringrazio per la disponibilità.


Account instagram: Colorciclamino

logo-nottola-nero-def.png
La Nottola Rivista ©, 2018 All rights reserved.